Home » Le specialit√†

Le specialità


La Soupa grasa 'd Susa

La Soupa grasa 'd Susa - Ristorante Susa & Stazione
 
Antica ricetta locale  nella quale venivano adoperati ingredienti in uso della gente comune che tuttavia creano un piatto saporito ricco e nutriente.

Ingredienti: Crostoni di pane di segale - Toma morbida - Brodo di carne - Burro d'alpeggio - Cipolla - Bacche di ginepro
 

Tagliare il pane di segale a fette dello spessore di circa mezzo centimetro e ricavarne alcuni quadrati o rettangoli di pochi centimetri di lato.
Mettere il pane così tagliato ad abbrustolire in forno per pochi minuti.
 

Preparare, nel frattempo, alcune cipolle tagliate a julienne e farle soffriggere in un tegame con il burro e l’aggiunta di alcune bacche di ginepro. Mentre le cipolle stanno friggendo, mettere in alcune ciotole o zuppiere individuali un po’ di brodo con i crostoni di pane, versare un po’ del soffritto di cipolla nelle singole ciotole, ricoprire il tutto con alcune sottili fette di toma e passare a gratinare nel  forno.

Quando il formaggio in superficie comincia a colorare, estrarre dal forno e servire subito in tavola.

L'arrosto al fieno savoiardo

L'arrosto al fieno savoiardo - Ristorante Susa & Stazione
Il fieno maggengo, proveniente dagli alti alpeggi della Savoia viene usato come involucro nella cottura, quest'ultimo trasferisce alla carne il buon profumo dei fiori alpini.

Veniva preparato dalle contadine nei giorni di festa, la carne veniva avvolta nel fieno di alta montagna e in panni umidi, che fungevano da forno,  quindi lasciato cuocere lentamente in un angolo del camino, il fieno ed i fiori di montagna rilasciano un gradevolissimo e particolare profumo e gusto. Oggi il procedimento non è cambiato se non per l'uso del forno tradizionale.

Trippa alla segusina

Antica ricetta Segusina che non mancava mai nelle trattorie e nei ristoranti di Martedì, giorno di mercato a Susa.

Ingredienti: trippa dei tre tipi (millefogli, nido d’api e rotondino) verdure, patate, prezzemolo di campagna, olio d’oliva, sale e buon brodo di carne.

Ci sono molteplici varianti  per la trippa alla piemontese, a seconda della provincia in cui vi troviate, io personalmente la faccio come la mia nonna, un bel soffritto, aggiungo la trippa, le spezie, le patate, il brodo e faccio cuocere fino a quando la trippa è cotta ma croccante, aggiungo il prezzemolo tritato grosso, parmigiano e servo ben fumante in ciotole di terracotta.


Agnolotti alla Conte Oddone

Ingredienti: Agnolotti di carne casalinghi, ortiche di campagna, burro, sugo di carne , sale , noci e passione…

Dalla metà di aprile potete andare alla ricerca di ortiche, solo quelle di prato, vicino ai ruscelli che sono le migliori.  Staccate la parte più tenera delle punte, fatene un bel sacchetto, quindi in cucina mettetele a mollo in acqua e bicarbonato, lavatele bene, scolatele senza strizzarle e lasciatele raffreddare.

Preparate ora la salsa a base di ortiche, metteteci due terzi di passione, un pizzico di estro, mescolate il tutto, aggiungeteci gli agnolotti cotti in precedenza


Nei mesi invernali sostituisco le ortiche con della buona e sana borragine, il procedimento rimane lo stesso.


…Buon appetito !!!

Ristorante Susa & Stazione